Quotazione Lira Turca, Prezzo in calo dopo Licenziamento Presidente Banca Centrale

La lira Turca è scesa del 14% dopo che il presidente Erdogan ha rimosso dalla sua carica il governatore della banca centrale del paese, Naci Agbal.

Quotazione Lira Turca

Fino a qualche giorno fa, Agbal era stato accreditato come un uomo chiave nel riuscire a far risalire la lira turca dai suoi minimi storici.

Erdogan lo ha sostituito con una mossa a sorpresa sabato, facendo registrare dunque il terzo cambio di governatore della banca centrale in meno di due anni.

Prezzo Lira turca in calo, Erdogan sostituisce il presidente della banca centrale

Agbal, nominato a novembre, aveva aumentato i tassi di interesse per combattere il tasso di inflazione, superiore al 15%.

La rimozione dall’incarico di Agbal ha scioccato gli investitori locali e stranieri, che avevano lodato la recente politica monetaria della banca centrale della Turchia.

La lira è stata, ad un certo punto, la valuta emergente con la migliore performance del 2021, avendo recuperato quasi un quinto del suo valore rispetto al minimo storico contro il dollaro USA.

La scorsa settimana, la valuta turca è salita di molto dopo che Agbal ha aumentato i tassi di interesse di 2 punti percentuali, il doppio di quanto previsto dagli economisti.

Gli investitori hanno chiesto una politica monetaria più stretta alla Turchia per cercare di tenere il tasso di inflazione sotto controllo, dato che i prezzi dei beni di consumo stanno aumentando rapidamente.

Ci sono ora delle preoccupazioni che la decisione di Erdogan di mettere Sahap Kavcioglu nel ruolo di governatore della Banca Centrale, potrebbe erodere i guadagni fatti durante il breve mandato di Agbal.

Kavcioglu è un professore bancario poco conosciuto, un ex legislatore e favorevole all’opposizione ad alti tassi di interesse come modo per combattere l’inflazione.

Il tasso d’interesse in Turchia oggi è del 19%, cosa che ha attirato diversi investitori stranieri a comprare lira turca per guadagnare denaro proprio dai tassi di interesse.

In una dichiarazione di domenica, la banca centrale ha detto che continuerà a utilizzare gli strumenti di politica monetaria in modo efficace, in linea con il suo obiettivo principale di raggiungere un calo permanente dell’inflazione.

Investire nella lira turca

Durante i grandi movimenti di prezzo come questo della lira turca, legato al licenziamento del presidente della banca centrale, diversi investitori potrebbero voler sfruttare la situazione ed investire.

Per poter guadagnare anche se la quotazione della lira turca scende, si può aprire un conto di trading CFD con società autorizzate come eToro (vedi il sito ufficiale), che proprio grazie ai CFD permettono di investire sia se il prezzo della valuta sale, che se scende.

Il conto con eToro si apre dal sito ufficiale ed è gratuito.

Erdonomics

Secondo la BBC, Jeffrey Halley, analista di mercato di OANDA, sostiene che il presidente Erdogan continua a imporre il suo marchio, Erdonomics, all’economia. Secondo Halley, la premessa di base dell’Erdonomics è che i tassi d’interesse più alti causano un’inflazione maggiore, teoria che va contro la teoria economica convenzionale.

Dei tassi d’interesse più alti portano a costi di prestito più alti, che dissuadono i consumatori dallo spendere troppo, mentre incoraggiano le persone a risparmiare. Tuttavia, il rovescio della medaglia è spesso una crescita economica più lenta.

Iscrizione ad eToro

Leave a Reply