Edizione di mercoledì 14 novembre 2018 | Home - Redazione - Note legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità su tradinglabs.it

Real Brasiliano ancora in calo, è crisi per le valute emergenti

Periodo decisamente nero per le economie emergenti. Trainato dalla crisi che ha colpito la lira turca e il peso argentino, adesso è il turno del real brasiliano che perde il 2%.

La situazione dei mercati emergenti preoccupa gli investitori già da diverse settimane, e in breve tempo si è riversata anche sulle piazze finanziarie. Dopo un inizio di settimana che aveva dato un filo di speranza per una, seppur lenta, ripresa, la performance negativa della valuta brasiliana riporta i trader sull’attenti.

Certamente il real soffre di tutto il crollo del comparto, ma vanno sottolineati alcuni problemi interni al paese; ieri ed oggi la moneta ha avuto tra i peggiori andamenti all’interno del settore emergenti.

La scintilla è costituita da un sondaggio secondo cui i favoriti alle prossime elezioni sarebbero i candidati di estrema destra; che, al contrario, sono i più temuti dai mercati. La divulgazione della notizia ha causato una flessione dell’indice MSCI dello 0,2% e delle azioni in percentuale di 1.

L’imminenza delle elezioni e le tensioni della campagna elettorale non fanno che aumentare l’instabilità. Arresti, violenze, problemi di ordine pubblico, pochi o nulli interventi della Banca Centrale non fanno altro che allontanare gli investitori da Paese; e non si sottovaluti l’impatto delle tensioni commerciali internazionali, che mettono a rischio tutti i mercati emergenti.

Previsioni Real Brasiliano

Secondo la maggior parte degli analisti questa non è una situazione passeggera. La sofferenza del real potrebbe anzi aumentare, per lo meno sino alla fine della campagna elettorale. Per una previsione più accurata sul post elezioni, in programma per il 7 ottobre, dovremo attenderne l’esito: la vittoria dell’una o dell’altra parte sarà certamente in grado di far virare gli investitori o verso un abbandono quasi totale del mercato o verso una ripresa.

Secondo NN Investment Partners sarà necessario che il nuovo Presidente porti proposte efficaci per il controllo degli investimenti in sicurezza sociale, se si vuole scongiurare un brusco sell off dei mercati.

Investire su un real in rialzo, visto il sondaggio di cui sopra, non sembra una buona strategia a breve-medio termine. Inoltre, il potenziale di crescita dell’economia brasiliana è solo al 2%, senza considerare il rapporto debito/PIL che è in aumento del 5% annuo.