Edizione di venerdì 21 settembre 2018 | Home - Redazione - Note legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità su tradinglabs.it

Sterlina in rialzo: cosa succederà durante la Brexit?

La sterlina è una delle valute più al centro dell’interesse degli investitori e, in generale, degli appassionati di forex.

La moneta del Regno Unito ha guadagnato terreno sia contro il dollaro statunitense che contro l’euro; dopo un periodo nero, hanno pesato le speranze rispetto ad un futuro accordo commerciale con l’Unione Europea. Con maggiore precisione, la sterlina ha registrato uno +0,6% contro il biglietto verde e uno +0,79% contro la nostra moneta unica.

Michel Barnier, al Parlamento dello UK, ha suggerito che l’UE e sarebbe favorevole ad un accordo “pacifico” per superare le attuali tensioni sui confini irlandesi.

Apri un conto demo gratuito per fare trading con Binck Bank

Gli investitori hanno naturalmente interpretato le parole di Barnier come un’apertura verso una questione tanto complessa quanto delicata, fino a questo momento di difficilissima risoluzione per ambo due (o meglio, tre) le parti in gioco. Riassumendo, l’Europa ha paventa che da marzo 2019 l’Irlanda del Nord, attualmente facente parte del Regno Unito, possa seguire il Vecchio Continente. Il che significa tagliare un lungo cordone ombelicale con la Madre Patria.

Previsioni sterlina 2019: cosa aspettarsi?

Attualmente la sterlina ha un rischio di ribasso ben più consistente rispetto ad un’ipotesi di rialzo; tutto ciò dovuto, è il caso di ribadirlo, alla Brexit. Un incremento per la valuta potrebbe verificarsi qualora sia l’UE che lo UK stipulino un accordo commerciale che eviti una Brexit dura, incubo che tuttavia va ancora tenuto in considerazione.

In uno scenario “roseo”, la sterlina potrebbe raggiungere l’1,54$ entro il primo semestre del 2019. Viraj Patel, global strategist di ING, ha twittato che la valuta britannica potrebbe raggiungere l’1,32$ già durante le prossime settimane. La quotazione, al momento della scrittura, è di 1,29$.

Dopo i segnali concilianti da parte dell’Eurozona, sembrerebbe una buona strategia quella di investire sulla sterlina al rialzo, per lo meno a breve termine. Per tattiche a medio-lungo termine suggeriamo di aspettare l’ufficialità dei prossimi sviluppi.

Rimane infatti un’ombra sulla possibile stretta di mano tra le controparti. l’UE ha proposto un backstop per la permanenza dell’Irlanda del Nord all’interno dell’unione doganale, con tutto ciò che ne comporta; il Regno Unito ha però definito l’ipotesi come lesiva della propria integrità territoriale.

Trovi qui ulteriori previsioni sulla sterlina inglese.