Edizione di giovedì 24 maggio 2018 | Home - Redazione - Note legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità su tradinglabs.it

Blockchain e marketing: arriva l’ICO degli influencer

Nonostante il momento buio per la maggior parte delle criptovalute, a partire dal crollo di Bitcoin, le ICO continuano a riscuotere successo. clicca qui per un approfondimento su come funziona un’Initial Coin Offering.

I campi di applicazione sono moltissimi. Nonostante le ICO siano usate spesso per l’emissione di criptovalute, è possibile ampliare l’offerta e  coniugarla con altri ambiti della finanza.

È il caso di SocialMedia.Market, una piattaforma che media tra gli inserzionisti e gli influencer. Già da diversi anni gli influencer di YouTube, Instagram, Facebook e altri social media hanno un ruolo centrale nel mondo del marketing. Lanciando continui trend riescono infatti a muovere miliardi di dollari.

Ma come coniugare questa moderna pubblicità con le nuove frontiere delle valute digitali? L’idea viene dal fondatore e CEO della SocialMedia.Market, Dmitry Shyshov, che sta lanciando una piattaforma blockchain.  La visione è quella di “pianificare e lanciare campagne pubblicitarie, programmi di fidelizzazione e programmi di affiliazione per promuovere il proprio prodotto, oltre a monitorare l’efficacia e il coinvolgimento del pubblico”.

Il 9 febbraio scorso è stata lanciata un’ICO per il nuovo token Social Media Token (SMT). La piattaforma ha lo scopo di regolare i le partnership tra inserzionisti e influencer, agevolare i pagamenti internazionali tramite i token e garantire la sicurezza degli accordi.

Come funziona la piattaforma

In breve, tramite la blockchain gli inserzioni e gli influencer entreranno in contatto in maniera decentralizzata, potendo siglare smart contracts vantaggiosi per entrambi.

Perché vantaggiosi? Perché rispetto ai contratti tradizionali, il brand o società che si rivolge a SocialMedia.Market potrà contare sul fatto che la sua mission sarà svolta in tempo. Dal canto suo l’influencer sarà stimolato da incentivi. Ad esempio, spiega Shyshov, “se il coinvolgimento del pubblico con il progetto supera l’indicatore KPI richiesto, la blockchain consentirà di fornire bonus aggiuntivi all’influencer”.

Inoltre, il registro che raccoglie le informazioni permetterà di analizzarle e fornire così un servizio sempre più efficiente. Dmitry Shyshov ha aggiunto che verranno implementati algoritmi di rete così da poter studiare con precisione la qualità dei contenuti.

Uno strumento rivoluzionario, capace di applicare la tecnologia blockchain, che può spesso sembrare astratta, al caro vecchio re dell’economia: il marketing.