Come cambierà il mondo criptovalute nel 2021

86

Come è destinato a cambiare il mondo delle criptovalute nel 2021? Se già l’ambiente delle criptovalute tende ad essere soggetto a forti variazioni, la situazione incerta dell’economia mondiale a causa del covid, ma anche la diffusione del 5G su scala globale, sono altri fattori da considerare.

A partire dal Bitcoin, sono sempre di più le criptovalute che si stanno sviluppando a livello globale, tanto da venire ormai considerate una solida realtà anche dal sistema finanziario tradizionale.

In tal senso, fattori l’introduzione di requisiti per l’identificazione degli utenti crypto, il crescente interesse per le valute digitali del governo, il servizio crypto di PayPal e il tanto sospirato debutto in questo ambito da parte di Facebook, promettono di dare ulteriori scosse a questo settore.

Si tratta di questioni importanti da considerare per chiunque voglia investire in criptovalute nel 2021 e per le previsioni criptovalute 2021, e anche i grandi operatori del mercato, come la piattaforma di trading eToro (vedi il sito ufficiale) si stanno preparando.

Criptovalute 2021: i possibili scenari

Nel mosaico complesso della fintech, appare difficile fare previsioni futura, ancor più che rispetto la finanza più tradizionale.

Sotto questo punto di vista però, sono stati individuati diversi scenari (potenziali o concreti) che, in modi diversi, possono andare a influire in maniera più o meno consistenti i vari trend.

Primo scenario: criptovalute e regolamentazione fiscale

Oggi, la tassazione delle criptovalute è ancora una tematica poco decifrabile. Sotto molti punti di vista, essa appare ancora lontana da una chiara regolamentazione. Anche se alcune formule appena abbozzate di tassazione stanno gradualmente comparendo, le situazioni nei diversi paesi sono ancora molto diverse.

Nonostante ciò, alcune indicazioni piuttosto chiare per quanto concerne le procedure KYC (Know Your Customer) e lo sviluppo di protocolli che consentono il monitoraggio delle transazioni, sono fattori che indicano come la situazione stia cambiando radicalmente.

Pertanto, nel 2021, è probabile che il mondo affronti le prime cause per evasione fiscale Bitcoin e/o altre criptovalute.

Secondo scenario: paradisi fiscali per le criptovalute in arrivo?

Se quanto visto con il primo scenario è alquanto probabile, ciò comporta molto probabilmente a una tassazione più o meno oppressiva nei vari stati. Ciò potrebbe portare a cosiddetti “paradisi crittografici offshore” che si affiancheranno alle nazioni già piuttosto libere sotto questo punto di vista.

Questo ruolo sarà molto probabilmente ricoperto da paesi in cui l’IT e il mercato finanziario sono entrambi ben sviluppati.

Qualche nome in tal senso? Singapore, Corea, Giappone e, ovviamente, Svizzera.

Terzo scenario: la prima grande crisi crittografica sta arrivando

Il mercato è ciclico e, per ogni grande espansione, esiste un momento di estrema contrazione. L’universo delle criptovalute è oggi maturo e sta diventando più trasparente e concreto che mai.

Ciò significa affrontare sfide e test inediti. Nel mese di dicembre del 2020, il Bitcoin (BTC) ha stabilito un nuovo record, superando l’importante soglia dei 34.000 dollari. Pur non trattandosi di una vera e propria bolla, ma di avere un qualcosa di concreto alle spalle, è evidente che, se non nel 2021, l’anno successivo potrebbe presentare un grosso scossone in grado di ridimensionare il valore delle principali criptovalute sul mercato.

Quarto scenario: un miglior modo di valutare il rischio

Sullo sfondo dell’aumento del valore del Bitcoin, vi è anche il prepotente emergere di un modello di valutazione del rischio di alta qualità. Per molti investitori, oggi l’impegno di liquidità in tale settore rappresenta una manovra non dettata da un’attenta analisi dei rischi.

La diffusione delle criptovalute è inarrestabile ma, con tale successo, si moltiplicano quotidianamente le truffe o gli investimenti potenzialmente disastrosi. Chi ha intenzione di investire in criptovaluta deve considerare una serie di rischi che possono aumentare o ridurre il valore di una particolare moneta. E ciò, con il passare dei mesi, sarà sempre più importante.

Quinto scenario: il costo delle transazioni subirà dei sostanziali cambiamenti

Questa tendenza è piuttosto interessante, in quanto sarà multidirezionale. Le transazioni Ether, per esempio, diventeranno presumibilmente più economiche a causa degli aggiornamenti tecnologici. Di contro, l’enorme richiesta, potrebbe portare le transazioni Bitcoin ad aumentare ulteriormente i costi.

Oggi, l’acquisizione di criptovalute attrae i negozi online per il fatto che sono molto più economiche da gestire rispetto alle valute legali. Se sia possibile mantenere questo vantaggio a lungo termine determinerà in gran parte la velocità di diffusione della criptovaluta come mezzo di pagamento.

Sesto scenario: la diffusione del 5G

Lo standard 5G è una rivoluzione nell’ambito della trasmissione dei dati, ancora sottovalutato da molti. La sua implementazione porterà all’emergere di nuovi concetti e tipi di servizi e influenzerà il modo in cui viene costruito il mining.

La nuova tecnologia offrirà la possibilità di una gestione di transazione ancora più veloce, influenzando in maniera considerevole i mercati e il costo della gestione delle criptovalute. Questo cambiamento, molto probabilmente avrà notevoli ripercussioni sul mondo fintech, rendendo le criptovalute ancora più alla portata di tutti.

Iscrizione ad eToro