Edizione di mercoledì 16 Gennaio 2019 | Home - Redazione - Note legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità su tradinglabs.it

Previsioni Ripple: prezzo e quotazione nel 2019

Ripple è una delle criptovalute con le più interessanti tecnologie sottostanti. Il 2017 è stato un anno grandioso anche per gli XRP, ma la crisi del 2018 non ha risparmiato neppure questa moneta virtuale; al momento della scrittura un token viene scambiato per circa 0,30$.

Pur vero, occorre dirlo, che rispetto alle altre sorelle, Ripple appare eccezionalmente stabile all’interno di un mercato da sempre volatile, ma oggi più che mai.

Lo stesso CEO Brad Garlinghouse sembra piuttosto soddisfatto, soprattutto perché la rete di clienti, soprattutto banche, si è allargata superando le 150 unità. Ciò ha naturalmente incentivato la fiducia degli investitori sia nel sistema Ripple sia nelle istituzioni finanziarie in tema di pagamenti transfrontalieri rapidi e sicuri.

Secondo gli esperti del settore, insomma, il 2019 sarà l’anno di Ripple, e addirittura non pochi parlano di “oscuramento” delle altre crypto. In effetti questa ipotesi potrebbe verificarsi qualora la società dovesse firmare la partnership (di cui tanto si chiacchiera per ora) con Apple.

Il 2019, secondo le previsioni più accreditate, dovrebbe aprirsi con un prezzo di circa 0,70$, soprattutto perché ci si aspetta un aumento di circa il 5% delle transazioni internazionali; occasione ghiotta per Ripple e il suo xRapid.

Prezzo Ripple 2019: fin dove si spingerà?

Come ogni dicembre, le previsioni degli analisti e appassionati si sprecano, e alcune volte sembra quasi una tombola anticipata. Rimaniamo però con i piedi per terra, soprattutto perché investire con il trading online richiede strategie lucide.

Tralasciando visioni di una quotazione a 10 o 20 dollari, riteniamo però possibile, visto l’attuale cammino della cripto, il raggiungimento di una quota tra i 3 e 5 dollari.

Alla luce di ciò, l’aver lasciato per strada, durante il 2018, il 70% del suo valore non sembra essere negativo per i trader. Da un lato, infatti, si possono acquistare XRP ad un prezzo di molto inferiore rispetto ad un anno fa; dall’altro, se si preferisce fare trading con i CFD, è il momento di puntare al rialzo aprendo posizioni long. Il ragionamento è molto semplice: quando si tocca il fondo, non si può far altro che risalire. Per lo meno, quando si hanno i mezzi per farlo, e a Ripple (team incluso) non mancano di certo!