Edizione di mercoledì 17 ottobre 2018 | Home - Redazione - Note legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità su tradinglabs.it

Prezzo Stellar Lumens, +100% da Natale

Mentre Bitcoin continua a scendere, Stellar Lumens (XLM) ha iniziato un vorticoso rally che in poco più di una settimana l’ha portata a guadagnare oltre il 100%: oggi è quotata a 0,75$, ma le premesse sono quelle di una corsa degna di quella delle altre sorelle maggiori durante lo scorso anno.

Stellar Lumens è nata nel 2014 in seguito ad una fork di Ripple, con cui condivide la velocità di transazioni in tutto il mondo. Tuttavia tra le due vi è una grande differenza. Come abbiamo avuto modo di analizzare, Ripple è la criptovaluta delle banche, e ha dunque una “centralizzazione” che è un unicum tra le  criptovalute. Stellar si basa invece su un ledger aperto cui chiunque può partecipare. Una moneta virtuale insomma perfetta per i puristi tenacemente convinti che la peculiarità e il vantaggio di questi strumenti sia proprio la decentralizzazione.

Una valuta che sta prendendo piede anche grazie ad importanti partnership, come quella con IBM e con l’organizzazione no-profit Fondazione Praekelt.

Apri un conto demo gratuito per fare trading con Binck Bank

Previsioni Stellar Lumens: supererà Ripple?

Nonostante la tecnologia alle spalle delle due criptovalute sia molto simile, è difficile prevedere, per lo meno durante il 2018, un’impennata tale da portare Stellar ai livelli di mamma Ripple.

Questo perché Ripple, collaborando coi maggiori istituti di credito a livello mondiale, occupa una fetta di mercato che assicura una grande copertura a livello di budget e opportunità di marketing. Alla luce di ciò, è chiaro come Stellar si rivolga ai mercati sottosviluppati (Medio Oriente, Africa, Filippine), porzione che, per continuare a crescere, non deve lasciarsi soffiare da Ripple.

Inoltre, al momento Stellar Lumens è scambiata solo in Bitcoin ed Ethereum, e i suoi destini sono quindi legati a queste due valute digitali; se riuscirà a sganciarsi e legarsi al dollaro si potrebbero aprire nuove prospettive di grande interesse.

Specificato realisticamente cosa non può fare Stellar, va però sottolineato il grande potenziale della criptovaluta: verosimilmente, a questo ritmo di crescita, potrà raggiungere il prezzo di 1$ entro la prima metà di quest’anno, e se riuscirà ad entrare nei più famosi exchange (pensiamo in primis a Coinbase) non è difficile immaginare una conclusione di 2018 a quota 2 o 3$.