Edizione di mercoledì 16 Gennaio 2019 | Home - Redazione - Note legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità su tradinglabs.it

Amazon Go store: nuova apertura a Londra

Mentre nessuno può ancora prevedere quale sarà il destino dell’economia inglese dopo la Brexit, Amazon ha in cantiere l’apertura del suo primo negozio fisico nel Regno Unito, almeno stando a quanto riportato da un recente articolo apparso sul Telegraph.

Nel pezzo, il giornale fa riferimento a una “fonte interna all’azienda“, una talpa che avrebbe confermato che il colosso americano è attualmente alla ricerca di un sito ampio fra i 300 e i 450 metri quadrati all’interno del quale dovrebbe essere inaugurato il prossimo Go store. Apparentemente, l’idea sarebbe partita dal team americano di Amazon, che avrebbe già inquadrato come vantaggiosa l’ipotesi di un nuovo store fisico da locarsi a Oxford Circus, laddove di vanno a incontrare le due importanti arterie di Regent Street e Oxford Street. Nelle immediate vicinanza si trovano, oltre ovviamente a una fermata metro, almeno un McDonald’s e un Apple Store.

Sarà il secondo dopo quello di Seattle

La compagnia di e-commerce ha già aperto il suo primo negozio Amazon Go a Seattle nel gennaio 2018. L’innovatività degli Amazon Go stores sta nel loro modo di concepire la spesa. Per entrare, basta scaricare l’app di Amazon Go e avvicinare lo smartphone a un sensore. Dopodiché si potrà fare la spesa come in ogni altro supermercato del mondo, con la sola ma sostanziale differenza che non sarà necessario passare dalla cassa prima di uscire. Un particolare algoritmo, unitamente alla tecnologia della computer vision, si occuperà infatti di individuare quali prodotti sono stati prelevati, e solo allora al cliente verrà detratto il loro valore in denaro dal conto o dalla carta associata all’account Amazon.
Nei suoi piani, il sito di e-commerce ha intenzione di aprire circa 3.000 negozi di questo tipo in tutto il mondo entro il 2021.

E come per ogni altro prodotto che si rispetti, una delle prime regole di cui tener conto è “se funziona in Inghilterra, può funzionare ovunque“. A ciò si aggiunga che il Regno Unito è uno dei mercati più importanti per Amazon, che qui fa registrare ogni anno i suoi record di vendita europei. Per le sole vacanze di Natale 2018, la compagnia ha già dichiarato di aver assunto 20.000 nuovi lavoratori stagionali.