Edizione di mercoledì 17 ottobre 2018 | Home - Redazione - Note legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità su tradinglabs.it

ETF: cosa sono e come funzionano

Gli Exchange-Traded Fund, per brevità ETF, sono dei fondi particolari che vantano anche alcune caratteristiche delle azioni. Gli ETF sono infatti negoziati su Borsa Italiana, per la precisione sul segmento ETFplus. Possiamo quindi venderli, comprarli, investire esattamente come si fa con i titoli tradizionali.

Un’altra caratteristica utile per capire come funzionano questi fondi è che sono a gestione passiva. Per semplificare, è come se scattassero un’istantanea dell’indice al quale si riferiscono.

Un ETF è insomma un paniere di titoli, e proprio per questo ne esistono moltissimi tipi. Possiamo trovare, ad esempio, ETF obbligazionari, che si riferiscono a titoli di stato o privati, e che sono considerati tra i più “sicuri”. Viceversa, ETF immobiliari, azionari o sulle valute emergenti pagano sì interessi e dividendi più alti, ma hanno un più alto margine di rischio.

Apri un conto demo gratuito per fare trading con Binck Bank

Conviene investire in ETF?

Gli ETF sono strumenti finanziari sempre più apprezzati; costi ridotti, possibilità di diversificare facilmente il proprio portafogli, interessi allettanti, rendono questi fondi particolari parecchio diffusi. Va notato che per investire in un ETF non si pagano commissioni di ingresso, gestione o uscita, ma attenzione ai costi applicati da banche o broker per le operazioni di compravendita.

Si pensi che nel primo semestre del 2018 il mercato del settore ha registrato afflussi per oltre 188 miliardi di euro. Sono soprattutto gli ETF azionari, nonostante il rischio prima accennato, a far gola agli investitori. In questo campo si registra poi una netta preferenza verso i panieri composti con titoli statunitensi.

In effetti, mentre gli ETF europei stanno vivendo un periodo di deflussi di capitale, quelli made in USA sembrano crescere senza sosta. Lo stesso discorso si riscontra per gli ETF obbligazionari americani, che catturano capitali del Vecchio Continente, soprattutto per le obbligazioni indicizzate all’inflazione.

In effetti investire in ETF può essere molto conveniente sia come puntata sul lungo periodo sia per il trading intraday; dobbiamo anche sottolineare che grazie a questi fondi possiamo prendere posizione su un intero indice  in tempo reale pagando esattamente il corrispettivo valore del fondo.

Inoltre, essendo, nella sua composizione, un fondo, abbiamo già una diversificazione al suo interno. Come ben sappiamo, ciò consente di minimizzare i rischi, che significa poi rendere più efficiente e fruttuoso il processo di guadagno.