Edizione di sabato 20 Aprile 2019 | Home - Redazione - Note legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità su tradinglabs.it

Investire a 40 anni: perché è il momento giusto

Investire a 40 anni: perché è il momento giusto

Quella dei 40 anni è un’età in cui la lungimiranza economica non può più essere procrastinata. Da un lato le incertezze circa il proprio futuro pensionistico, dall’altro figli piccoli e genitori anziani rendono urgente un’attenta pianificazione finanziaria.

Insomma, se stai per compiere i fatidici “anta” o ci sei già da un po’ ti sarai sicuramente chiesto come fare a mettere da parte un po’ di risparmi; inutile dire che non è così facile come sembra e che le spese impreviste sono sempre dietro l’angolo!

Del resto il risparmio è sì importante, ma quanto le somme accantonate possono incidere in modo significativo sulla tua vita? In realtà poco o nulla, ecco perché la soluzione migliore per vedere crescere il proprio capitale è quella dell’investimento.

Considera anche che nel prossimo decennio l’inflazione potrebbe erodere fino al 20% dei tuoi risparmi, soprattutto se li tieni fermi in un conto corrente. Onde evitare di veder perdere valore al tuo denaro, non ti resta che iniziare a studiare il mondo degli investimenti e iniziare con piccole puntate oculate.

Come iniziare ad investire a 40 anni

Naturalmente il primo passo da fare è quello di analizzare sé stessi: a quanto ammonta la tua disponibilità economica? Sei più o meno propenso al rischio? Tale riflessione è indispensabile per centrare l’obiettivo e fare un investimento che sia proficuo e adatto alle proprie esigenze. Va altresì valutato l’orizzonte temporale: necessiti di soldi immediati o preferisci costruirti una rendita per un futuro più lontano?

Insomma, l’obiettivo è quello di non mettere a rischio i tuoi risparmi, o meglio di contenere eventuali perdite e fare in modo che non eccedano ciò che ti eri prefisso. Un primo segreto per fare ciò è avere un portfolio di investimenti diversificato. Ciò significa non puntare su un solo asset ma distribuire equamente, ad esempio, tra materie prime, azioni, obbligazioni e trading online.

Vale inoltre ciò cui abbiamo accennato prima, ossia il risparmio. Arte non facile, soprattutto perché con l’ingresso nella maturità ci si fa carico di spese non da poco, ad esempio un mutuo o il mantenimento di figli all’università. Tuttavia eliminare il di più può aiutare a mettere da parte una cifra interessante da reimpiegare sugli investimenti.

Conto Deposito

SCEGLI UN CONTO DEPOSITO SICURO
Clicca per apertura conto