Edizione di sabato 16 Febbraio 2019 | Home - Redazione - Note legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità su tradinglabs.it

Investire in Diamanti: le novità arrivano dal mondo crypto

Quando si tratta di fare investimenti sicuri, molti guardano all’oro o all’argento come prima scelta, spesso tendendo a dimenticare che le pietre sono i migliori amici dei metalli preziosi.

I diamanti sono la prima pietra preziosa che viene in mente quando si pensa ad un regalo importante, tuttavia, quando si tratta di investire, molti semplicemente non sanno da dove o come iniziare.

Per questo motivo, vogliamo capire meglio in che maniera poter investire in diamanti e come affrontare il problema della liquidità, che “tedia” questo settore.

L’industria del diamanti

La prima cosa da sapere è che circa l’80% dei diamanti estratti dal terreno sono adatti solo per uso industriale. Solo il 20% di essi può essere considerato di qualità abbastanza elevata da farlo diventare una gemma preziosa, e ancora meno sono i diamanti abbastanza puri da qualificarsi come investimenti.

L’industria dei diamanti ha delle barriere all’ingresso molto alte (perché un diamante costa molto), e questo impedisce a molti investitori al dettaglio di prendere seriamente in considerazione l’investimento.

Un altro grande problema è la mancanza di liquidità.

Uno dei maggiori vantaggi di un investimento sicuro è la possibilità di liquidarlo in contanti in maniera veloce, e questo è ciò che rende i metalli preziosi così attraenti. I diamanti, tuttavia, sono più difficili da vendere rapidamente.

I prezzi variano ampiamente tra compratori e venditori, ed è difficile stabilire il valore di qualsiasi diamante naturale: ognuno è un tesoro unico e deve essere classificato di conseguenza.

Anche se aumenta la domanda di diamanti, una cosa rimane chiara: l’offerta e la produzione di queste pietre preziose continuano a rimanere piatte, con previsioni di offerta in calo dell’1-2% entro il 2030.

Questo significa che i prezzi saliranno ancora, e sarà più difficile entrare nell’industria.

Investire in diamanti, la novità criptovalute

Per risolvere il problema della liquidità nell’investimento in diamanti, ci viene in aiuto la Blockchain.

Stiamo parlando di D1 Coin, il token crypto che rappresenta 1/1000 del valore di un diamante da un carato.

Con questa criptovaluta, gli investitori sono in grado non solo di collocare i propri fondi all’interno di un settore più fungibile, ma sono anche in grado di affrontare uno dei maggiori ostacoli agli investimenti in diamanti.

Con il valore delle crypto D1 che sono calcolate sulla base del peso di un diamante piuttosto che sul valore soggettivo dello stesso, è possibile capire immediatamente quanto valore si ha un portafoglio.

Queste cripto, quindi, rappresentano una buona rappresentazione digitale di un diamante.

Conviene investire in diamanti con le criptovalute?

Mentre l’oro e l’argento possono essere scambiati sui mercati delle materie prime, i diamanti non hanno questa possibilità.

Tuttavia, con D1 Coin, sia gli investitori che i trader possono utilizzare i mercati delle criptovalute nello stesso modo con cui si fa già con il trading di metalli preziosi.

Le opportunità che ci si aprono di fronte sono, a questo punto, davvero numerose.

Conto Deposito

SCEGLI UN CONTO DEPOSITO SICURO
Clicca per apertura conto