Previsioni argento 2019

73

Il mercato dell’argento sembra essersi consolidato già da tempo. Nonostante sia un metallo prezioso come l’oro, le due commodity seguono logiche completamente differenti. Se infatti l’oro è soprattutto un bene rifugio, l’argento beneficia di una fortissima domanda dal settore industriale grazie alle sue proprietà fisiche. Ecco perché se le previsioni sull’oro sono spesso nebulose e le performance colgono di sorpresa, gli analisti sono invece decisamente rialzisti sull’argento.

Il 2019, secondo gli esperti, potrebbe essere l’anno del rally di questo metallo. Non solo in maniera indiretta, per così dire, grazie all’espansione del settore elettronico che lo vede protagonista di svariati componenti; ma anche sotto forma di lingotti e monete, vero e proprio asset di investimento anche fisico.

David Holmes, analista di Heraeus, ha dichiarato che il prossimo anno “l’argento sarà oggetto di una domanda sempre maggiore nel settore delle tecnologie, che porterà ad un cambiamento positivo nel trend del prezzo”.

Le buone prospettive per l’argento sono confermate dall’andamento del dollaro; la divisa statunitense si trova infatti in un canale ribassista, e la sua debolezza influisce positivamente sui metalli preziosi.

Val la pena considerare anche un altro fattore, ossia l’impiego dell’argento nella produzione di veicoli elettrici ed ibridi. La forte espansione di automobili a ridotto impatto ambientale potrebbe far sì che la commodity riservi metà della sua produzione proprio a ciò. Conseguenza prevedibile è che la crescente domanda domanda faccia da supporto al prezzo.

Come investire in argento

Come accennato, si può investire in argento fisico acquistando lingotti, gioielli o oggettistica. Si tratta di uno dei metodi più diffusi perché consente facilità e rapidità di compravendita, ma attenzione ai prezzi dello stoccaggio. Altra opportunità è quella delle monete, che grazie al crescente collezionismo possono garantire interessanti guadagni.

Per chi non vuole acquistare argento fisico c’è sempre il caro vecchio trading tramite CFD. Essendo l’argento più volatile dell’oro, i CFD consentono di guadagnare anche quando il metallo va al ribasso, garantendo, con le opportune strategie, di trarre vantaggi qualunque sia l’andamento.

Infine, si può scegliere di investire in un ETC, fondi dedicati alle commodity. Rispetto all’acquisto di singole azioni, gli ETC sono più economici e meno rischiosi grazie alla diversificazione interna.

Trovi qui ulteriori previsioni per l’argento nel 2019.

Previsioni argento 2019

I SOLDI AL LAVORO AL POSTO TUO!

Clicca per iscrizione al Workshop gratuito