Edizione di giovedì 24 maggio 2018 | Home - Redazione - Note legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità su tradinglabs.it

Azioni Apple in rialzo: arriveranno a 200$?

Le azioni Apple stanno continuando a salire, nonostante alcune preoccupazioni sui prodotti del colosso di Cupertino. Si teme un ulteriore decremento della domanda per iPhone X, possibile conseguenza del recente sell-off sulle piazze statunitensi.

I trader su opzioni stanno comunque giocando al rialzo. Entro giugno si prevede un aumento del 10%, ma c’è chi è pronto a scommettere sul +15%. Sembrerebbe una contraddizione, perché mai investire in un’azienda che sta attraversando un momento di calo della domanda?

Anzitutto gli utili, che sono in continuo aumento. Le previsioni parlano addirittura di un incremento del +25% durante il 2018, cui corrispondono introiti per oltre 263 miliardi di dollari.

Secondo punto, parliamo di Apple, società solida e stabile, apprezzata e ricercata per la capacità di coniugare alte performance tecnologiche con un design senza dubbio accattivante.

Infine, va notato che al di là dei momenti bui, peraltro fisiologici per ogni società, le azioni Apple sono cresciute negli ultimi 12 mesi. Un anno fa il prezzo si aggirava attorno ai 137$, mentre oggi, nel momento in cui scriviamo, il valore è di 172$ per azione. A conti fatti, se avranno ragione i sostenitori del +15% si arriverà dunque ai 200$ entro l’inizio dell’estate.

Previsioni Apple 2018: outlook rialzista

I traders stanno per lo più attuando una strategia long sulle opzioni con uno strike a 175$ e scadenza il 15 giugno. Si tratta dunque di una forbice del 10%, che posizionerebbe le quotazioni tra i 157$ e i 193$.

Se analizziamo il differenziale tra le opzioni call e le opzioni put possiamo facilmente vedere dove si stanno muovendo gli investitori, e di conseguenza i capitali.

Le opzioni call a a 170, 175 e 180 dollari presentano un interest value che è pari a circa 65 milioni di dollari mentre quello delle opzioni put a 175, 170 e 165 dollari ammonta a circa 23 milioni. Il numero di call sopravanza quello delle put di circa 2,5 a 1. Per semplificare, abbiamo circa 26.600 contratti call e 10.100 put, il che  significa che ci si sta muovendo verso l’ipotesi che i titoli Apple saliranno durante i prossimi 4 mesi.

Se questa visione rosea non convince, è possibile comunque utilizzare i CFD per guadagni più sicuri anche se le azioni dovessero perdere terreno. Rimandiamo a questo articolo esplicativo su come investire in Apple.