Edizione di lunedì 20 Maggio 2019 | Home - Redazione - Note legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità su tradinglabs.it

Azioni Juventus in calo: è il momento di comprare?

Azioni Juventus in calo: è il momento di comprare?

Le performance della Juventus sembrano avere pochi rivali tanto in campo quanto sui mercati. La società, quotata sul Ftse Mib dal 27 dicembre scorso, sta vivendo un fortissimo rally, supportata dai traguardi sportivi.

Solo a gennaio il titolo è cresciuto di circa il 50%, mentre negli ultimi dodici mesi si sale addirittura all’80%; ottimo affare per chi, un anno fa, ha puntato su queste azioni.

Tutto questo sino a due giorni fa. Ieri infatti il titolo ha preso respiro e sceso, da 1,60 circa, sino al minimo di 1,41. Ma niente paura: si tratta di una correzione fisiologica, dovuta al semplice fatto che il prezzo stava salendo troppo, diventando insostenibile per gli acquirenti e di golosa remunerazione per i venditori.

Naturalmente può aver avuto parte in gioco anche la notizia che la Juventus sta trattando con la società Al Duhail Sports Club riguardo la cessione di Benatia per 8 milioni di euro. Specifichiamo tuttavia che le notizie di calciomercato hanno solo una piccolissima influenza nell’assetto generale delle prestazioni in Borsa.

Investire in azioni Juventus: strategie operative

Il ribasso, seppur notevole in quanto a numero percentuale, non mina l’uptrend di lungo periodo. In altre parole, il rosso segnato sul mercato non significa che ci sarà un’inversione di tendenza; i fondamentali restano solidi e l’analisi tecnica mostra indiscutibilmente la collocazione del titolo in un canale rialzista.

Si possono dunque aprire vantaggiose posizioni al rialzo, e questo è proprio il momento giusto per acquistare ad un prezzo conveniente. Il target price più vicino è posizionato a 1,52, ma resta valido l’ambizioso (ma realistico) obiettivo di 1,60, già toccato a gennaio e vicino ai massimi storici dello scorso settembre.

Sul breve periodo, invece, potremmo assistere ad ulteriori ribassi, e optare per posizioni short indirizzate verso le soglie di 1,30 e 1,22. Su base settimanale potrebbero esserci ulteriori vendite da parte degli operatori, dunque occasioni per acquistare o fare trading con i CFD aprendo posizioni short.

Agli ampi volumi di scambio fa eco un’altrettanta elevata volatilità; gli analisti indicano le azioni Juventus come un affare in senso speculativo degno di nota, poiché i margini di guadagno sono davvero molto interessanti (come abbiamo rilevato all’inizio); si tratta tuttavia di una puntata rischiosa, perfetta per investitori aggressivi, dinamici ed esperti.

Iscrizione trading online