IPO Pinterest: previsioni e quotazione

94

Nella giornata di ieri l’offerta pubblica iniziale di Pinterest ha fissato la valutazione societaria a 12,7 miliardi di dollari, cifra ben superiore alle aspettative; il risultato è un importante segno di forza per il mercato IPO tecnologiche. O meglio, potremmo definirlo uno stress test, dal momento che il comparto appare sofferente. Per fare un esempio, Lyft, dopo un primo giorno in positivo,  è al momento scambiata con un valore inferiore del 22% rispetto al prezzo di collocamento.

L’iniziale forbice di prezzo da 15 a 17$ suggeriva infatti una valutazione in prospettiva inferiore all’ultima raccolta di fondi avvenuta nel 2017, durante la quale la società era stata valutata per 12,3 miliardi. Il gruppo più famoso al mondo in merito allo scambio di idee tramite immagini ha fissato proprio nelle ultime ore il prezzo definitivo, che sarà di 19$ ad azione.

Specifichiamo che Pinterest sarà quotata sul New York Stock Exchange con il codice PINS, e non sul Nasdaq come ci si aspetterebbe per le società tecnologiche.

Le previsioni degli analisti sono positive. Pinterest ha evidenziato, nel prospetto informativo, i progressi ottenuti nell’ultimo anno. Gli utenti attivi sono mensilmente oltre 256 milioni, e lo scorso anno il fatturato (grazie alle pubblicità in piattaforma) è stato di 756 milioni di dollari. Un aumento del 60% rispetto all’anno precedente. Di converso le perdite sono diminuite, passato a 63 milioni del 2018 dai 130 del 2017.

Come investire in azioni Pinterest

Quando si parla di start-up e aziende giovani si è sempre di fronte un dilemma; cogliere l’occasione di un grande rally o restare nel recinto delle sicurezze? Problema che solo un investitore può sciogliere, analizzando il proprio budget e la propria propensione al rischio.

Dal canto nostro possiamo sicuramente affermare che i dati diffusi da Pinterest sono decisamente più solidi e meno ambigui rispetto a quelli, ad esempio, di Uber; investire in Pinterest sembra insomma più sicuro e al riparo da grosse sorprese.

Per lo meno, nella grande maggioranza dei casi le società conosciute in tutto il mondo vivono il periodo immediatamente successivo alla quotazione all’insegna dei rialzi. Al momento potrai acquistare le azioni presso molti broker online, ma se tutto andrà bene come si prevede, il titolo potrebbe sbarcare alla Borsa di Milano.

 

 

Iscrizione criptovalute

Iscrizione ad eToro