Edizione di mercoledì 17 ottobre 2018 | Home - Redazione - Note legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità su tradinglabs.it

Titoli su cui investire: i consigli di Richard Davis

Le azioni del comparto tecnologico sono tra i migliori investimenti per questa estate 2018. Avevamo già visto qualche spunto su titoli di aziende che si occupano di software, ma allarghiamo ora lo sguardo a tutto il settore. Prenderemo come riferimento i suggerimento di Richard Davis di Canaccord, considerato da TipRanks, piattaforma che valuta gli analisti in base alla riuscita delle strategie attuate, il migliore di Wall Street con oltre il 90% di successi collezionati.

Investire sulle azioni Salesforce

Salesforce forse non è ancora molto nota in Italia, ma si tratta di un colosso degli USA che si occupa di cloud computing; i ricavati di questa prima parte di 2018 hanno registrato un +42%, risultati che le hanno fatto ottenere ben 23 rating buy nell’ultimo trimestre, incluso appunto quello di Davis.

Anzi, la raccomandazione di Davis è, per l’esattezza, strong buy. Salesforce è giudicata una delle migliori aziende del settore e con ancora un grande margine di crescita. Il target price è infatti stato spostato da 135$ a 150$.

Apri un conto demo gratuito per fare trading con Binck Bank

Investire sulle azioni Dropbox

Non sono passati molti mesi dall’IPO Dropbox e dalle relative paure circa la possibilità che potesse replicare gli andamenti negativi di Spotify.

La società ha però contraddetto ogni sentiment negativo, continuando a registrare nuove acquisizioni di clienti e continuando ad operare per l’innovazione.

I risultati non si sono fatti attendere. Quando è stato aperto il trading si è avuto un picco del +40%, e la società si è mantenuta sino ad oggi con uno stabile +10%.

Anche in questo caso il rating è buy, e negli ultimi 3 mesi Dropbox ne ha collezionati ben 5. Il target price, secondo Davis, di 36$, corrispondenti ad una previsione di rialzo del 15%.

Investire sulle azioni Adobe

Tornando ai software, Adobe non ha certo bisogno di presentazioni; chi di noi non utilizza Adobe? L’ultimo anno ha visto incrementi sui mercati azionari da record, e il target price medio valuta positivamente anche i prossimi 12 mesi, prevedendo un ulteriore +5%.

Anche in questo caso i fatti sembrano dar ragione a Davis, tra i pochissimi analisti che due anni fa aveva controbattuto alla generale tendenza a valutare Adobe al ribasso. Addirittura Davis ha posto il prezzo obiettivo a 280$, corrispondente ad un +9%.