Edizione di mercoledì 14 novembre 2018 | Home - Redazione - Note legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità su tradinglabs.it

Volvo: presto auto 100% elettriche

Volvo: presto auto 100% elettriche

Volvo ha detto che tutti i nuovi modelli di auto avranno un motore elettrico a partire dal 2019. La ditta cinese, conosciuta soprattutto per la sua rilevanza in termini di sicurezza dei conducenti, è diventata il primo costruttore tradizionale a scegliere per la dismissione totale del motore a combustione interna. L’azienda intende lanciare cinque modelli completamente elettrici tra il 2019 e il 2021, oltre che una gamma di modelli ibridi.

Geely, proprietario cinese di Volvo, sta lavorando in silenzio allo sviluppo di automobili elettriche da più di un decennio e ora fa sapere che intende vendere un milione di auto elettriche entro il 2025.

Hakan Samuelsson, l’amministratore delegato della divisione carmaker di Volvo, ha detto che questo annuncio segna la fine dell’automobile esclusivamente a motore a combustione. Effettivamente, l’azienda non fa altro che andare dietro al mercato, dato che ci sono sempre più persone che cercano e desiderano automobili elettriche.

L’annuncio di Volvo sembra drammatico ma, come detto, la realtà riflette semplicemente la direzione verso cui gran parte dell’industria automobilistica sta viaggiando. Il motore a combustione interna non è morto, e non lo sarà almeno per un po’, in considerazione del fatto che è un mezzo relativamente economico per muoversi.

Il problema è che le norme sulle emissioni stanno diventando molto più strette. A partire dal 2012, per esempio, i produttori di automobili nell’UE devono garantire che, in tutte le auto, la produzione media di CO2 non superi 95 g per chilometro. I produttori di auto stanno sviluppando modelli completamente elettrici, di cui alcuni sono già a buon punto. C’è però da dire che lo sviluppo di automobili per il mercato di massa non è ancora conveniente. Nel frattempo, i motori ibridi, ovvero un mix tra auto elettrica e classica, offrono un modo conveniente per ridurre le emissioni senza compromettere le prestazioni.

Dal momento in cui l’azienda arriverà effettivamente sul mercato con questa novità, la quotazione delle azioni potrebbe risentirne in positivo, in considerazione del fatto che il numero di vetture vendute potrebbe essere notevole.

Anche Tesla continua su questa strada

L’annuncio dell’azienda nipponica arriva dopo che Tesla, la più famose società di produzione di auto elettriche al mondo, ha annunciato domenica che darà inizio alle consegne della sua prima auto elettrica per la massa, il modello 3, alla fine del mese.

Elon Musk, il fondatore, ha dichiarato che la compagnia dovrebbe arrivare a consegnare 20.000 di queste automobili entro il mese di dicembre. L’aumento della diffusione delle auto elettriche ha sconvolto il tradizionale equilibrio energetico dell’industria automobilistica statunitense. Tesla, che non produce profitti, ha ora un valore di borsa di 58 miliardi di euro, per un quarto superiore a quello di Ford, uno dei giganti di Detroit che domina la scena automobilistica da oltre un secolo.