Edizione di venerdì 15 Febbraio 2019 | Home - Redazione - Note legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità su tradinglabs.it

Bond australiani: investimento sicuro e redditizio

Una valida alternativa per diversificare il proprio portafogli di investimento è quella di dedicarsi alle obbligazioni australiane. In generale consigliamo sempre di riservare una percentuale del capitale ai bond, considerati tradizionalmente sicuri, ma la scelta dello Stato emittente può fare la differenza.

Ma perché finire all’altro capo del mondo, letteralmente? Anzitutto l’Australia sembra un’isola felice, estranea alle turbolenze geopolitiche che hanno affannato l’Europa, l’Asia e l’America durante il 2018; e che pare non siano in procinto di cessare neppure nel 2019. In seconda istanza, la valutazione creditizia da parte delle agenzie di rating è unanimemente AAA, ossia il più alto traguardo auspicabile.

Il PIL del paese è in crescita da quasi un trentennio, l’economia è solida e la politica scorre tranquilla. A questo punto ti sarà venuta voglia di trasferirti in Australia, ma ti avvisiamo che è tutto fuorché semplice. L’alternativa per godere dei benefici rimane quella dell’investimento sui bond governativi del Paese.

Il governatore della Rba, Philip Lowe, ha dichiarato che “le prospettive di crescita sono sostenute da un aumento degli investimenti delle imprese e da maggiori livelli di spesa per le infrastrutture pubbliche”. 
Per questa ragione la Banca Centrale ha deciso di mantenere i tassi invariatiall’1,50%.

La forza dei bond australiani risiede soprattutto nei rendimenti elevati ai titoli di stato europei; inoltre le emissioni sono prevalentemente a piccolo taglio, alla portata anche dei piccoli risparmiatori.

Titoli di Stato australiani: i migliori su cui investire

Il bond denominato in dollari australiani più conveniente è attualmente il decennale al 3,25%, con scadenza ad aprile 2029 (Isin AU3TB0000150). Puoi negoziarlo sulla piattaforma EuroTLX; il taglio minimo corrisponde a 1.000 dollari (AUD), cioè circa 634 euro, ed è scambiato a 109.

Troviamo poi, sulla stessa piattaforma, l’obbligazione a 5 anni che scade nell’aprile 2024. Il rendimento a scadenza è dell’1,87%, al prezzo attuale di 104. La cedola ammonta invece al 2,75%.

Chi predilige investimenti più a breve termine, può optare per il bond a 2 anni; è scambiato a poco meno di 100 e offre una cedola dell’1,75%.

Ricordiamo che è sempre necessario calcolare l’effettivo guadagno inserendo la variabile del cambio valuta.

Se preferisci investire tramite Borsa Italiana, segnaliamo i bond emessi da Goldman Sachs (Isin XS1166378718) e da Credit Suisse (Isin XS144404769). Le prime sono a tasso fisso con rendimento al 3,5%, le seconde variabili con floor al 2%.

Conto Deposito

SCEGLI UN CONTO DEPOSITO SICURO
Clicca per apertura conto