Edizione di domenica 18 novembre 2018 | Home - Redazione - Note legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità su tradinglabs.it

Btp Italia: nuova cedola in arrivo

Il prossimo 13 novembre, come avevamo già accennato, arriverà la seconda emissione del 2017 di Buoni del Tesoro Poliennali, titoli legati all’inflazione tricolore. Il tasso reale minimo garantito verrà comunicato il 10 novembre, mentre il collocamento si chiuderà il 16.

La dodicesima tranche del titolo dedicato ai piccoli risparmiatori durerà 6 anni, replicando le tempistiche di quella di maggio; entrambe, quindi, scadranno il 20 novembre 2023.

Il collocamento sul mercato avverrà attraverso la piattaforma elettronica MOT di Borsa Italiana e sarà articolato in due momenti. La prima fase avrà inizio lunedì 13 e terminerà il 15 (a meno che non ci sia una chiusura anticipata al 14); sarà riservata al pubblico retail, cioè ai risparmiatori individuali e affini. Sarà possibile acquistare Btp dalle 9:00 alle 17:30, e ricordiamo che per questa modalità non è prevista base d’asta iniziale. La seconda fase, al contrario, vedrà una sessione d’asta dalle 9:00 alle 11:00 del 16 novembre dedicata agli investitori istituzionali.

 

Il Dipartimento del Tesoro (afferente al Mef) ha fatto sapere che la prima fase non sarà soggetta ad un tetto massimo, in modo che possa attuarsi la completa soddisfazione degli ordini, mentre la seconda prevederà probabilmente un riparto nel caso di un eccesso di domanda.

Btp Italia: le caratteristiche

I Btp potranno essere acquistati presso gli istituti bancari che detengono il titolo, sia tramite il servizio di home banking che attraverso lo sportello fisico. In alternativa è possibile anche rivolgersi agli uffici postali.

La cedola sarà calcolata ogni sei mesi e indicizzata all’inflazione italiana secondo l’indice FOI (quello che riguarda i prezzi al consumo delle famiglie di impiegati ed operai). A ciò si aggiunge il recupero dell’inflazione maturata negli stessi sei mesi e un rimborso unico a scadenza.

Il capitale nominale sarà garantito anche in caso di deflazione; si tratta dunque di un investimento sicuro per i privati che non possono permettersi il rischio di perdere i propri risparmi e che avranno comunque un rendimento minimo garantito.

È previsto un Premio Fedeltà per chi acquisterà i titoli durante la prima fase e li terrà sino alla scadenza; verosimilmente tale premio sarà lo stesso dei Btp emessi a maggio, corrispondenti al 4 per mille lordo sul valore totale dell’investimento.