Edizione di venerdì 19 Aprile 2019 | Home - Redazione - Note legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità su tradinglabs.it

Panda Bond: cosa sono e rischi

Panda Bond: cosa sono e rischi

I Panda Bond sono emissioni obbligazionarie emesse nel più ampio programma di supporto alle aziende italiane in Cina. Si è molto parlato della visita del presidente Xi Jinping a Roma e Palermo per concludere gli accordi sulla cosiddetta nuova Via della Seta, e forse quello dei Panda Bond è un punto che si è un po’ trascurato.

Tra le altre iniziative si è infatti firmata un’intesa tra l’amministratore delegato di Cassa Depositi e Prestiti Fabrizio Palermo e il Chairman di Bank of China Chen Siqing. Il progetto prevede bond per 5 miliardi di Renminbi, circa 650 milioni di euro; a ciòsi aggiungerà un co-finanziamento per le imprese italiane che investono in Cina per un ammontare di 4 miliardi di Renminbi.

I destinatari sono dunque gli istituzionali, e le obbligazioni saranno denominate in valuta cinese, e dunque occorrerà fare i conti anche con i tassi di  cambio. Quanto raccolto sarà “girato” alle imprese in maniera diretta e indiretta, tanto dalle filiali delle banche italiane in Cina quanto da istituti di credito locali.

Potenziali rischi dei Panda Bond

Sul breve termine i Panda Bond possono costituire un’ottima opportunità di investimento, ma sul medio-lungo periodo occorre porre molta attenzione. Dal momento che il riferimento, come detto, è il Renminbi, puntare su queste obbligazioni significa essere succubi della politica monetaria cinese.

Un altro potenziale rischio riguarda la delocalizzazione produttiva. CDP è infatti garantita dallo Stato, più precisamente dal dicastero per l’Economia. Tuttavia è quasi scontato che la Cassa farà gestire i fondi alle sue controllate Sace e Simest, fatto già avvenuto in passato. Ciò significa “regalare” un pezzo della nostra economia per una contropartita con moltissime incognite. In caso di crollo della valuta o del mercato del Dragone, gli obbligazionisti ne risentiranno (e non è un’ipotesi remota); si consideri inoltre che un incentivo alle imprese per andare all’estero significa aumentare i problemi di bilancio (e debito) pubblico.

Insomma, è una buona idea quella dei Bond Panda? Sicuramente a breve termine sì, perché garantiranno una certa liquidità nelle casse dello Stato. Suggeriamo tuttavia di non incorrere nel tranello di ritenere un investimento sicuro solo perché obbligazionario. Inoltre indebitarsi con un colosso come la Cina pone la questione della sovranità monetaria.

Conto Deposito

SCEGLI UN CONTO DEPOSITO SICURO
Clicca per apertura conto