Edizione di venerdì 20 luglio 2018 | Home - Redazione - Note legali - Disclaimer - Cookie Policy e Privacy Policy - Contatti - Pubblicità su tradinglabs.it

Aumento luce e gas: ecco quanto spenderanno le famiglie

Free picture (Utility payments) from https://torange.biz/utility-payments-38440

Notizia calda di questi ultimi giorni riguarda i rincari sulle bollette del gas e dell’energia elettrica. Da domenica 1 luglio la luce subirà un aumento del 6,5%, mentre il metano dell’8,2%.

L’Autorità di regolazione per l’Energia, Reti e Ambiente esegue infatti aggiornamenti con cadenza trimestrale, esamina l’andamento dei mercati delle materie prime energetiche e, infine, provvede all’adeguamento delle bollette per i consumatori con forniture afferenti al segmento a maggior tutela. Ovviamente ciò si rifletterà anche sui contratti a libero mercato.

L’ARERA ha dichiarato ufficialmente gli incrementi, dovuti in parte all’andamento del petrolio e in parte alle tensioni geo-politiche sul fronte internazionale.

Sembra assente qualunque illusione di risparmio sulle tariffe, dunque, nonostante lo scorso trimestre fosse stato positivo: c’era infatti stato un decremento dell’8% per l’energia elettrica è del 5,7% per il gas.

Fortunatamente però l’ARERA ha deciso di evitare un aggravamento considerevole sulle bollette dei consumatori; la seconda novità è che l’Autorità ha deciso di mettere in gioco i fondi di cassa così da tagliare gli oneri generali di servizio del 6%. Certamente l’impatto dell’aumento non sarà visibile per il gas, visti i consumi ridotti durante l’estate.

Previsioni spesa annua 2018: diminuisce il potere d’acquisto

Per quanto concerne l’elettricità, possiamo calcolare una spesa media a famiglia nei 12 mesi che vanno dall’1 ottobre 2017 al 30 settembre 2018 di 537 euro; questi dati registrano una tendenza all’aumento del +4,8%, precedente quindi alle decisioni dell’ARERA. Il gas, per lo stesso anno preso in considerazione, costituisce un esborso di 1050€, corrispondente ad un +2%.

Luce e gas non sono però le uniche sfere a subire rincari. Da uno studio dell’Osservatorio dell’Adusbef (Associazione Difesa Utenti Servizi Bancari e Finanziari) emerge che durante il 2018 le famiglie potrebbero spendere 1000€ in più rispetto all’anno precedente.

Dobbiamo infatti sommare agli accrescimenti sopra citati altre spese che colpiscono soprattutto i pendolari e chi, in genere, percorre molti chilometri. Troviamo un +97% per i trasporti, +40% per i pedaggi autostradali e +25% per le assicurazioni alle vetture.

Anche per la sfera della sanità i costi crescono esponenzialmente, con un +55% per i ticket. Tariffe postali e servizi bancari non sono esenti dall’aumento del costo della vita, registrando rispettivamente un +18% e +38%

Se vuoi scoprire come risparmiare sulla bolletta della luce trovi qui utili indicazioni.